Legge Istitutiva

Attività dell’Ente

 E.S.P.I.
Ente Siciliano per la Promozione Industriale
in liquidazione

SEDE: Palermo, via Alfonso Borrelli n. 10, Tel. 0916203111 – Fax 0916203276 / 0916203258


COSTITUZIONE ED OGGETTO SOCIALE: ESPI, ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico, è stato costituito con la legge della Regione Siciliana n. 18 del 7 marzo 1967 con il concorso di: Regione Siciliana, Banco di Sicilia, I.R.F.I.S., Cassa Centrale di Risparmio V.E. (poi Banco di Sicilia); e con lo scopo di promuovere: lo sviluppo industriale nella Regione Siciliana; la costituzione di Società per azioni aventi per oggetto l’impianto, l’esercizio di attività industriali ovvero infrastrutture civili, nonché opere ed impianti costituenti coefficienti per l’incremento del turismo, con esclusione di alberghi e di villaggi turistici; la realizzazione di nuove iniziative industriali con il concorso di Enti pubblici e privati imprenditori.

LIQUIDAZIONE ENTE: L’ESPI è stato soppresso e posto in liquidazione con Legge regionale n. 5 del 20 gennaio 1999. Al momento della soppressione facevano parte del gruppo ESPI n. 24 Società controllate o collegate. Tutte le società del gruppo, già poste in liquidazione, sono state chiuse. Le quote di proprietà di ESPI in Società controllate o collegate, in attività, sono state cedute. In particolare, le menzionate privatizzazioni sono state completate come segue:

1. Bacini di Palermo S.p.A.: – (50% ESPI; 50% Bacini Siciliani S.p.A. gruppo Fincantieri); la quota  dell’ESPI è stata venduta in data 23.12.2002 al socio Bacini Siciliani.

2. Casa Vinicola Duca di Salaparuta S.p.A.: –  La quota della partecipazione di proprietà dell’ESPI, pari al 99,36% del capitale sociale, è stata venduta in data 29.05.2001 alla ILLVA di Saronno.

3. C.E.O.M. S.c.p.a.: – (6,19 % ESPI; 93,81% soci privati); la quota della partecipazione di proprietà dell’ESPI è stata ceduta in data 05.08.2002 al Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia.

4. C.T.M. S.c.p.a.: – La quota della partecipazione di proprietà dell’ESPI, pari al 49%, (51% in mano privata), è stata trasferita in data 07.10.2003 alla Regione Siciliana.

5. P.S.T.S. S.c.p.a.: – (87,90% ESPI; 12,1% soci privati). La quota  dell’ESPI è stata trasferita in data 07.10.2003 alla Regione Siciliana.

6. Siciliana Gas S.p.A.: – (50% ESPI; 50% ENI S.p.A.) La quota  dell’ESPI è stata venduta in data 08.05.2006 all’ENI S.p.A.

7. Siciliana Gas Vendite S.p.A.: – La quota della partecipazione di proprietà dell’ESPI (pari allo 0,001% del capitale sociale), è stata venduta in data 08.05.2006 all’ENI S.p.A.

8. Sicilvetro S.p.A.: – (50% ESPI; 50% AVIR S.p.A.). La quota  dell’ESPI è stata venduta in data 10.12.2004 al socio AVIR S.p.A.

9. Teleinform S.c.p.a.: – La quota della partecipazione di proprietà dell’ESPI (pari al 22% del capitale sociale), è stata venduta in data 28.07.2000 all’altro socio CRES.

Residua nel gruppo la RESAIS S.p.A. , di cui l’Ente è Azionista Unico.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18/05/2018